Interviste Internazionali

Christian Bauer, Hymer Group

La storia, e il futuro

Abbiamo intervistato il Presidente di Hymer: ecco come l’azienda, brand leader di Erwin Hymer Group, sta reagendo al mix di euforia, problemi e cambiamenti di questa complessa ma intrigante fase di mercato

Hymer è forse il marchio più conosciuto nel settore dei veicoli ricreazionali a livello europeo. Questo sia perché ha scritto capitoli importanti nella storia del camper in Europa, sia per l’immagine di qualità e prestigio dei suoi prodotti. Oggi a capo dell’azienda c’è Christian Bauer, che ha risposto alle nostre domande sulla situazione del mercato, sulla partecipazione alle fiere e sulla crisi della filiera di approvvigionamento di materie prime e componenti; ma abbiamo anche parlato del rapporto tra nuove categorie di prodotti e nuovi gruppi di utenti.

Camper Professional: Come è finito il 2022 per Hymer? Come è stata la vostra esperienza dell’ultimo periodo della pandemia e della grande euforia del mercato?

Christian Bauer: Tutto sommato, il 2022 è stato un grande anno per noi, con molti momenti salienti come l’attesissimo lancio sul mercato dell’Hymer Venture S, la presentazione di una nuova generazione di caravan e camper van, l’apertura di un nuovo padiglione nello stabilimento di Bad Waldsee per la produzione di Super Light Chassis (SLC) e molto altro.
Dopo due anni difficili segnati dalla pandemia, il business sta finalmente tornando alla normalità. Abbiamo vissuto un grande boom del turismo en plein air, un interesse notevole per questo tipo di vacanza, e siamo quindi molto ottimisti per il futuro.

Camper Professional: In Germania le immatricolazioni di RV, soprattutto di camper, hanno raggiunto numeri mai visti prima: è stato così anche per Hymer?

Christian Bauer: In effetti, la domanda per i nostri veicoli è ai massimi storici. Possiamo guardare indietro e vedere un anno di grande successo.

Camper Professional: Ora la domanda è in calo: su quali cifre si assesterà? Ci saranno numeri su cui costruire un futuro solido?

Christian Bauer: È un po’ come guardare in una sfera di cristallo durante i periodi di volatilità, ma, visti gli sviluppi positivi nel nostro business e nel settore camping, riteniamo di essere molto ben posizionati per il futuro.

Camper Professional: Qual è il ruolo di Hymer nel mondo dell’Erwin Hymer Group? I rapporti con le altre società del Gruppo sono cambiati negli ultimi anni? Sono prevedibili cambiamenti in futuro?

Christian Bauer: Hymer rimane il marchio principale dell’Erwin Hymer Group, con la brand awareness maggiore. Continuiamo a essere i leader dell’innovazione nel settore e, quando serve, mettiamo naturalmente in campo scambi e sinergie con altri brand del Gruppo, con i quali abbiamo un buon rapporto. E questa situazione non è destinata a cambiare.

Sotto a sinistra: Hymer Venture S; Eriba Touring 430

Camper Professional: La decisione del vostro Gruppo di non partecipare ad alcune fiere è stata una scelta sofferta da parte di Hymer? Quali sono stati i risultati di questa scelta? Quali azioni alternative sono state implementate?

Christian Bauer: A causa della pandemia, abbiamo dovuto aumentare la nostra enfasi sui nuovi formati digitali e canali di vendita invece che sulla presenza alle fiere tradizionali. Ciò è andato di pari passo con un rafforzamento delle capacità di consulenza nel punto vendita. Abbiamo avuto ottime esperienze con questo approccio.
Tuttavia, naturalmente, continueremo a mantenere i contatti con clienti e partner commerciali per i quali è indispensabile una visita a una fiera o a un evento dal vivo. Ecco perché miriamo alla rappresentanza in fiere chiave (come il Caravan Salon) mentre la partecipazione ad altri eventi sarà valutata di caso in caso.

Camper Professional: In generale, secondo lei c’è stato o ci sarà un cambiamento forte nel modo di vendere e comunicare?

Christian Bauer: Una buona interazione tra produttori e rivenditori è fondamentale, sia online che offline. Tuttavia, le vendite digitali e le opportunità di marketing continuano a crescere. Ecco perché è importante professionalizzare la nostra presenza su tutti i canali Internet. Una consulenza di prima classe e un buon servizio clienti saranno sempre fondamentali per un marchio premium come Hymer.

Camper Professional: In che modo Hymer ha risentito delle difficoltà nell’approvvigionamento di materie prime e componenti?

Christian Bauer: Questa è davvero la più grande sfida che il nostro settore deve affrontare e richiede una grande flessibilità da parte di tutte le parti della nostra forza lavoro. Tuttavia, siamo orgogliosi di essere stati in grado di gestire molto bene tutti i problemi che si sono verificati finora.

Camper Professional: Avete attuato piani precisi per ovviare alla penuria di telai? Avete optato per una maggiore differenziazione delle basi meccaniche?

Christian Bauer: No, siamo molto ben posizionati con i nostri attuali partner commerciali (in primis Mercedes-Benz) e continueremo a mantenere un rapporto molto trasparente e basato sulla fiducia.

Camper Professional: L’aumento dei costi di produzione ha fatto lievitare il prezzo finale dei prodotti: troppo elevato per i vostri clienti?

Christian Bauer: Come nella maggior parte dei settori, negli ultimi anni ci sono stati aumenti di prezzo, alcuni dei quali abbiamo dovuto trasferire ai clienti. Tuttavia, ciò non ha influito sulla domanda dei nostri prodotti.

Sotto a sinistra: Hymer B-Klasse ModernComfort I; Hymer B-Klasse MasterLine

Camper Professional: Pensa che d’ora in poi il camper dovrà essere un prodotto di lusso, per una clientela più ristretta?

Christian Bauer: I veicoli ricreazionali non sono beni di largo consumo e quindi le decisioni di acquisto saranno sempre ponderate. Ci consideriamo un produttore di beni “emozionali”, rivolti ad appassionati che non subordinano tutto al prezzo. Inoltre, negli ultimi anni l’acquisto di un RV si è rivelato un investimento di valore stabile.

Camper Professional: motorhome e camper van di altissimo livello, come il Venture S e i van a quattro ruote motrici, sono stati realizzati per sottolineare che Hymer si rivolgerà sempre più a clienti con elevata capacità di spesa?

Christian Bauer: Hymer è un marchio premium innovativo. Questo è ciò per cui i nostri clienti ci conoscono e ci apprezzano. Poiché seguiamo i loro desideri e aspettative, tutti i nostri veicoli stanno diventando sempre più completi e confortevoli; non solo un prodotto di punta come il Venture S.

Camper Professional: Anche per Hymer c’è stata una crescita significativa nel segmento di mercato dei camper van? Quanto pesano questi prodotti sulle vostre vendite totali oggi? Avete implementato programmi specifici per questo tipo di veicolo?

Christian Bauer: Il segmento dei camper van in Hymer è in continua crescita da molti anni. Oggi possiamo puntare su un ampio portafoglio con molti modelli speciali che soddisfano anche la crescente domanda di trazione integrale.

Camper Professional: Molti dicono che il camper van porti nuovi clienti nel mondo dei camper: vale anche per Hymer?

Christian Bauer: Sì, certo. I camper van di solito si rivolgono a un target group più giovane e più attivo, che vuole seguire le proprie passioni in modo indipendente e non è costituito principalmente da campeggiatori entusiasti. Tuttavia, i camper van sono naturalmente anche l’ingresso più conveniente nel mondo del campeggio e del caravanning.

Camper Professional: Hymer mantiene a catalogo diverse gamme di caravan. Quanto è importante per voi questa tipologia di prodotto? Gli sforzi produttivi e commerciali sono proporzionati alle vendite sul mercato?

Christian Bauer: Con il nostro marchio Eriba, che sta diventando sempre più indipendente, siamo decisamente impegnati nel segmento del caravanning. Uno sguardo ai numerosi veicoli di culto, come l’Eriba Touring, dimostra l’importanza che questo brand ha avuto nella storia del settore e ha tuttora.

Camper Professional: Qual è il rapporto tra vendite sul mercato interno e esportazioni per Hymer? In quali mercati siete maggiormente coinvolti? Quali cambiamenti ci sono stati nell’ultimo periodo?

Christian Bauer: Siamo un produttore tradizionale tedesco, quindi il mercato di lingua tedesca è naturalmente molto importante per noi. Ma siamo ben rappresentati in tutti i principali mercati europei, come Inghilterra, Francia e Paesi Bassi, e stiamo anche espandendo costantemente la nostra presenza nell’Europa dell’Est, in particolare in Polonia e Repubblica Ceca.

Sotto: Eriba Touring 820

Camper Professional: Quale evoluzione ha affrontato Hymer nei mercati dell’Est Europa e quali cambiamenti ci saranno a causa del conflitto Russia-Ucraina?

Christian Bauer: Ucraina e Russia non sono mai stati mercati primari per il nostro business. Ma, naturalmente, le conseguenze del conflitto hanno colpito anche noi in termini di sfide tuttora in corso in relazione alla filiera di approvvigionamento.

Camper Professional: Le difficoltà degli ultimi mesi hanno causato problemi alla vostra rete di distribuzione? State facendo qualcosa per supportare i dealer in questo momento?

Christian Bauer: Abbiamo un‘ottima rete di concessionari con cui lavoriamo a stretto contatto e in piena fiducia. Per fornire il miglior supporto possibile, negli ultimi mesi ci siamo concentrati su un ulteriore innalzamento della qualità. Le misure includono l‘istruzione e la formazione, ma stiamo anche portando avanti la digitalizzazione dei nostri canali di vendita.

Camper Professional: Come gestite la distribuzione dei prodotti sui diversi mercati quando c‘è meno disponibilità? La Germania fa la parte del leone o cercate un equilibrio anche con i mercati più piccoli?

Christian Bauer: Naturalmente, ci sforziamo di rispondere alla domanda di prodotto nello stesso modo in tutti i mercati. Date le circostanze, possiamo dire che stiamo andando molto bene.